Katia Occhetti

Psicologa perfezionata in Neuropsicologia


Iscritta all’Ordine degli Psicologi del Piemonte (n° 8630), all’Albo degli Esperti in DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) di LR Psicologia e al registro Formatori S.F.E.P. (Scuola Formazione Educazione Permanente) della Divisione Servizi Sociali del comune di Torino.

Ha conseguito il diploma di maturità classica presso il Liceo C. Cavour e la laurea in Psicologia Clinica e di Comunità con lode presso l’Università degli Studi di Torino.

Ha svolto tirocinio specialistico presso l’ASL TO5 e si è perfezionata in neuropsicologia clinica dell’età evolutiva e dell’invecchiamento.

Per quanto riguarda l’età evolutiva, si è interessata in modo peculiare alla neuropsicologia dell’apprendimento conseguendo, nell’a.a. 2015-2016, un master per la valutazione e il trattamento dei DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento).

Ha strutturato e implementato, in alcuni istituti scolastici torinesi, progetti di ricerca concernenti lo screening e lo sviluppo dei prerequisiti dell’apprendimento e delle competenze metacognitive ed emotive dei bambini della scuola dell’infanzia e primaria.

Conduce incontri formativi teorico- esperienziali rivolti a insegnanti e genitori su tematiche inerenti alle difficoltà e ai disturbi specifici dell’apprendimento.

Gestisce laboratori diretti a favorire l’acquisizione di un adeguato metodo di studio, a potenziare le funzioni cognitive (attenzione, memoria, abilità visuo-spaziali e funzioni esecutive) e le abilità strumentali (lettura, scrittura e calcolo).

È applicatore autorizzato del Metodo Feuerstein (Programma di Arricchimento Strumentale di R. Feuerstein), tecnica di potenziamento cognitivo utilizzata non solo in ambito riabilitativo, ma anche scolastico, educativo e aziendale.

Si è formata in tale metodologia, che si articola in cinque livelli di apprendimento, dal 2016 al 2019 (Mediation A.R.R.C.A., Authorized Training Center. International Institute for the Enhancement of Learning Potential).

Nel 2018 ha completato la formazione da Operatore di Training Autogeno), tecnica di rilassamento psicofisiologico basata sull’auto-distensione che, mediante l’esercizio della concentrazione psichica passiva, favorisce il ripristino dell’equilibrio psicofisico e il raggiungimento di uno stato di calma e di benessere generalizzato (Progetto Divenire- E.C.A.A.T. European Committee for the Analytically oriented Advanced Autogenic Training).

Ha frequentato il corso base di tecniche A.B.A. per l’autismo (Associazione Cascina Margherita).

Partecipa regolarmente a convegni e corsi di aggiornamento professionale in qualità di relatore e auditore. Autore di pubblicazioni in ambito psicologico- pedagogico.

Ha all’attivo i seguenti lavori:

- La pedagogia della mediazione alla scuola dell’infanzia: due tipologie di interventi psicoeducativi. Ricerche pedagogiche, anno LII, n. 208-209, Luglio- Dicembre 2018, pp. 172-205. Ed. Anicia. https://www.edizionianicia.it/store/content/63-numero-208-209-2018

https://www.edizionianicia.it/docs/RP/208-209-2018/10-%20Occhetti%20%28172-205%29.pdf

- Riconoscere le emozioni: un percorso di apprendimento guidato con il metodo Feuerstein. “Potenziamento cognitivo da 0 a 100 anni. Longlife cognitive enhancement. Epigenetica, ambiente e autonomia personale da Feuerstein alle neuroscienze”. Convegno ICSEM - International Center for Studies on Educational Methodologies, Torino https://www.icsem.it/spring-school-2018.html

- Laboratorio per la memoria: un percorso di potenziamento cognitivo per l’invecchiamento fisiologico. “Ageing Society. Prevenzione, riabilitazione, benessere. Anziani protagonisti e metodologie di capacitazione”. Convegno ICSEM- International Center for Studies on Educational Methodologies, Firenze. https://www.icsem.it/spring-school-2017.html

- Riconoscere le emozioni: uno strumento di sostegno all’apprendimento . “Quando educare è più difficile. Ben- essere a scuola. Si può”. XXXIV Congresso Nazionale CNIS- Associazione per il Coordinamento Nazionale degli Insegnanti Specializzati, Monza. http://www.cnis.it/wp-content/uploads/2017/03/PROGRAMMA-CONGRESSO-CNIS.pdf