DSA: percorsi di potenziamento cognitivo delle abilità scolastiche e del metodo di studio

Dove

Centro Movimenti in via Poliziano 54

Quando

Da definire

A chi è rivolto

Bambini con disturbi specifici dell'apprendimento

Sulla base dei punti di forza e di debolezza, riscontrati in seguito a un’accurata valutazione neuropsicologica del profilo di funzionamento cognitivo del bambino, sarà possibile strutturare un piano di intervento multimodale individualizzato e personalizzato finalizzato a potenziare i processi di apprendimento e le competenze metacognitive ed emotivo- motivazionali correlate all’acquisizione
delle abilità scolastiche.
L’obiettivo è quello di sviluppare la propensione a “imparare a imparare”, favorendo l’emergere delle capacità inespresse e valorizzando quelle già possedute dal bambino mediante l’utilizzo di metodologie e strumenti adeguati.

Il percorso di potenziamento cognitivo sui DSA (disturbi specifici dell'apprendimento) proposto dal centro Movimenti prevede l’integrazione delle seguenti modalità di intervento a seconda delle specifiche esigenze del discente.

a) Training di potenziamento cognitivo (o abilitazione neuropsicologica) finalizzato a rafforzare sia le funzioni cognitive dominio- generali (attenzione, memoria, funzioni esecutive e ragionamento) sia gli aspetti dominio specifici relati alle abilità scolastiche strumentali (lettura, scrittura e calcolo).

L’importanza di coinvolgere nell’iter di potenziamento non solo le abilità scolastiche carenti, ma anche tutte le componenti del sistema attentivo- esecutivo, è dovuto al fatto che queste ultime risultano essere implicate trasversalmente nei processi di apprendimento e, pertanto, la loro stimolazione consente di ottenere indirettamente ricadute positive sulle capacità di lettura, scrittura e calcolo.

Il presupposto scientifico su cui si basa il potenziamento cognitivo è la neuroplasticità cerebrale, ossia la capacità del cervello di modificarsi strutturalmente e funzionalmente in risposta all’esperienza ambientale e relazionale. Secondo le neuroscienze, infatti, l’età evolutiva è un periodo in cui è presente un’elevata quota di plasticità neurale ed è, dunque, una finestra temporale di particolare disponibilità al cambiamento in cui un’abilitazione neuropsicologica risulta essere utile e vantaggiosa per lo sviluppo cognitivo del soggetto.

b) Training di potenziamento metacognitivo volto a promuovere:

- l’attitudine a riflettere sul proprio operato e a monitorare i propri processi cognitivi;

- l’acquisizione di un metodo e delle strategie di studio funzionali;

- l’interiorizzazione di un approccio attivo e costruttivo al compito che incrementi il senso di autoefficacia personale e la motivazione intrinseca all’apprendimento.

In seguito alla definizione dello specifico caso, verrà definita una realistica gerarchia degli obiettivi da perseguire graduamente (dal più semplice al più complesso).

Il training verrà eseguito dalla Dott.ssa Katia Occhetti. Psicologa perfezionata in neuropsicologia dell’apprendimento, iscritta all'Albo Esperti DSA LR Psicologia Piemonte e applicatore autorizzato del metodo Feuerstein.

Richiedi informazioni su questa attività