1-11 anni

Asili nido, scuole dell'infanzia scuole primarie.

Prima musica e minipercussion

Avvicinare i bambini alla Musica con un’attenta e precoce azione educativa è una scelta importante che può influire sul loro sviluppo psico-fisico ed emozionale.

Il progetto “Prima Musica e body percussion” si inserisce all’interno della programmazione delle sezioni nido, infanzia e primaria come occasione per i piccoli di scoprire in prima persona il meraviglioso mondo dei Suoni e della Musica attraverso divertenti esperienze multisensoriali. Questo progetto è un vero e proprio laboratorio, in quanto i bambini entrano in contatto con la dimensione sonoro-musicale partendo da esperienze globali che lasciano grande spazio al movimento, all’ascolto attraverso il corpo, alla sperimentazione individuale e collettiva. Grazie ad una metodologia che avvicina la Musica, il bambino sperimenta liberamente ed esprime sé stesso, sviluppando particolari capacità quali il saper direzionare l’attenzione uditiva, il discriminare gli stimoli sonori in base alle loro caratteristiche e il modulare movimento, respiro e voce in un canto o in una danza, godendo così di un’esperienza educativa che favorirà la sua formazione e il suo sviluppo globale.

«Il vissuto musicale, mediante un’osservazione e un’immersione totale, corporea ed emozionale, è una componente fondamentale di tutto il percorso di apprendimento musicale e nutre la persona d’una sapienza (…) costruita (…) sul sentire e percepire con il corpo e nel corpo la vibrazione, il ritmo e la musicalità».

I nostri punti di forza
I punti di forza del nostro progetto risiedono in primis nel nostro personale: tutti i nostri educatori sono formati e preparati attraverso percorsi di laurea in Scienze motorie, Scienze dell’educazione, Psicologia, corsi di formazione in educazione musicale e corsi di formazione tenuti dalla nostra stessa équipe. I programmi proposti sono preparati per ogni singola fascia d’età e flessibili al contesto in cui vengono attuati con costi contenuti e accessibili a tutte le famiglie; inoltre è nell’interesse del progetto stesso proporre un continuo confronto con le figure presenti nell’istituto e con le famiglie per consentire un’azione coordinata nella risoluzione di eventuali problemi o difficoltà educative.

A chi è rivolto il nostro progetto?
Il progetto si rivolge a tutti gli Asili Nido, Scuole dell’infanzia e scuole primarie di Torino e provincia e ai propri bambini in età compresa tra 1 e i 5 anni

Metodologia e obiettivi
Il presupposto teorico fa riferimento al linguaggio musicale come canale privilegiato di comunicazione, espressività e integrazione, dove il contributo di ognuno si differenzia e le diversità sono valorizzate come risorse. La metodologia utilizzata è integrata con un modello di trans-modalità dei linguaggi, ovvero: è la globalità del bambino che, giocando, si esprime, esplora e conosce attraverso il corpo, il canto, gli strumenti musicali e materiali diversi ed entra in relazione con il movimento, la percezione sensoriale, il silenzio, l’ascolto e la musicalità.

Il progetto nasce per promuovere l’avvicinamento alla musica per bambini di età compresa tra i 18 mesi e gli 8 anni circa e prevede come principale mezzo di apprendimento il gioco, oltre che una didattica improntata sull’integrazione, il rispetto, l’educazione ambientale e una armoniosa conoscenza di sé a livello corporeo. Si parte da ritmi primordiali come il battito del nostro cuore per poi evolvere verso veri e propri ritmi musicali. Attraverso la pratica strumentale, il bambino viene a contatto con strumenti convenzionali, e non convenzionali, in grado di favorire l’introspezione e la relazione con l’altro, anche grazie a momenti rituali in cerchio, l’improvvisazione sulla forma canzone e la familiarizzazione con gli elementi naturali.

Mediante la pratica artistica l’attenzione si concentra maggiormente sull’elemento visivo, auditivo e cinestesico, in particolar modo con l’utilizzo del loro corpo come strumento musicale.
Il progetto prevede il raggiungimento dei seguenti obiettivi:
Sviluppare la percezione e l’attenzione uditiva;
• Esplorare la propria voce (cantare in gruppo), esercitare la memoria;
• Scoprire e conoscere il proprio corpo (presa di coscienza delle possibilità individuali di uso e possibilità sonore del proprio corpo);
• Coordinare e sincronizzare i movimenti del corpo con gli stimoli sonori;
• Ascoltare sé stesso e gli altri (integrazione nel gruppo);
• Esprimere idee ed emozioni (sviluppo di capacità espressive e creative come invenzioni di ritmi, di sequenze);
• Scoprire, manipolare e inventare semplici strumenti musicali (sviluppare la propria immaginazione e creatività);
• Scoprire negli oggetti comuni uno strumento con capacità sonore e musicali;
• Scoprire e sperimentare i principali parametri musicali.

I nostri partner in Torino e provincia:
Istituto “Virginia Agnelli”, Istituto “Sacra Famiglia”, Scuola dell’infanzia “Santorre di Santa Rosa” (I.C. Alberti), Asilo nido aziendale Telecom “Baby and Job”, Asilo comunale “Vanchiglietta”, Scuola dell’infanzia Statale “Via G. Plana” (I.C. Tommaseo), Scuola dell’infanzia “Via Fattori” e “Andersen” (I.C. Baricco), Scuola Primaria “Silvio Pellico”, Asilo nido e Scuola dell’infanzia “San Giulio d’Orta”, Scuole materne e primaria “Villa Genero”, “Santa Margherita” e “San Giacomo” (D.D. D’Azeglio), Scuola materna “Borgnana Picco”, Scuola dell’infanzia “Sant’Anna” e “San Benedetto” (San Mauro T.se), Asilo nido e Scuola dell’infanzia “Birillo e zanzara” e Scuola materna “Arcimboldo” (Settimo T.se), Scuola dell’infanzia paritaria “Teresa Maggiora” (Collegno), “Asilo Infantile” (Brandizzo), Scuola dell’infanzia paritaria “Il grillo parlante” (Volpiano), Asilo “Varetto” (Mathi), Scuola materna “Carlo Botta” (San Giorgio C.se), Scuola dell’infanzia “Canonico Motrassino” (Caselette), Scuola paritaria “San Michele Arcangelo” (Mappano)

Richiedi informazioni su questa attività